15
Set
IKEA sbarca in Italia a Milano nel 1989

Fortuna Pellegrini testimonial lancio IKEA in Italia

Ecco la campagna di lancio di IKEA in Italia, la multinazionale svedese specializzata nella vendita di mobili, complementi d’arredo e altra oggettistica per la casa che apre il primo negozio a Milano nel maggio del 1989.
Quella che vedete in foto è Fortuna Pellegrini testimonial della campagna di lancio per l’apertura del primo negozio a Cinisello Balsamo.

La Storia di IKEA

Il nome IKEA è l’acronimo delle iniziali del suo fondatore Ingvar Kamprad e di Elmtaryd e Agunnaryd.  Viene inizialmente costituita nel 1943 come ditta di vendita per corrispondenza di articoli di uso quotidiano: penne, fiammiferi, orologi, bustine di semi e decorazioni. Kamprad, diciassettenne, decise di utilizzare la somma di denaro ricevuta dal padre come premio per lo studio, per aprire una propria attività.

Nel 1950 i mobili entrarono a fare parte dell’assortimento e nel 1951 venne realizzato il primo catalogo: una pubblicazione di 16 pagine con illustrazioni dei vari prodotti disponibili; un segno distintivo da questo momento per l’azienda.
Dal 1968, IKEA iniziò a produrre i propri mobili sostituendo il legno con il più economico truciolare.

Nel 1984 viene lanciato IKEA FAMILY il club dei clienti IKEA, presente oggi in 16 nazioni (oltre 167 negozi), con circa 15 milioni di soci.
Aumentano le copie del catalogo IKEA, Il catalogo viene stampato in 45 milioni di copie e tradotto in nove lingue.

Nel 1985 IKEA arriva negli USA, apre il primo negozio a Philadelphia.
In quell’anno il Gruppo IKEA contava 10.000 collaboratori e 60 negozi.

L’assortimento di mobili e complementi d’arredo è curato e sviluppato dai responsabili di prodotto ad Älmhult (Svezia) e progettato da designer che lavorano per IKEA. I principi su cui si basa la produzione sono il prezzo basso, la funzione e l’estetica. Inoltre viene valutato l’impatto ambientale e la possibilità di imballare in pacchi piatti, che possano facilitare lo stoccaggio e il trasporto, scegliendo molte volte un arredamento dalle linee semplici ed essenziali, con materiali naturali rinnovabili o riciclati. Attraverso l’acquisto di grandi quantitativi di merce, IKEA riesce inoltre ad ottenere un’ulteriore riduzione del prezzo.
Per informazioni aggiornate vai sul sito della multinazionale svedese.

Lascia il tuo commento